Il Freedom of Information Act (Foia) non funziona

La trasparenza degli atti della pubblica amministrazione non è ancora un obiettivo raggiunto in Italia. A suo tempo, abbiamo raccontato su ZeroNegativo il cammino (e l'approvazione) di quello che è stato definito il Foia (Freedom of information act) italiano, sulla scorta dell'omologa legge statunitense. In questi giorni, però, sui giornali sono usciti alcuni articoli che mettono in discussione…

Il Freedom of Information Act (Foia) italiano non è così male

Con l'approvazione del “Decreto trasparenza”, avvenuta a metà maggio, l'Italia ha finalmente una legge sull'accesso civico ai dati della pubblica amministrazione, meglio conosciuta come Foia (Freedom of Information Act). Di questo provvedimento, lungamente atteso, abbiamo parlato tante volte, per denunciare come il nostro Paese fosse in notevole ritardo rispetto a molti altri sull'introduzione di…

Cosa non va nel Freedom of Information Act (Foia) “all’italiana”

Il Freedom of Information Act (Foia) “all'italiana” si è guadagnato un'insperata notorietà nei giorni scorsi, tanto da uscire dai piccoli siti e blog d'informazione (come il nostro) per finire sulle pagine dei grandi giornali. Probabilmente, il fattore scatenante di tutto questo interesse è l'audizione, avvenuta il 7 aprile, di varie associazioni di fronte alle Commissioni affari costituzionali…

L’impatto della pandemia sugli altri pazienti

Come abbiamo scritto diverse volte, l'impatto della pandemia di COVID-19 si è esteso ben oltre quanti ne sono stati direttamente colpiti. Le conseguenze dell'emergenza sanitaria hanno infatti compromesso la salute di tante persone che, nei lunghi mesi in cui le strutture e il personale sanitari di tutta Italia si dedicavano ai pazienti contagiati dal coronavirus, avrebbero dovuto subire…

La democrazia dei dati

Fino allo scorso febbraio, i dati erano spesso usati dalla politica, al più, per fare colore. Dall'inizio della pandemia sono diventati la base su cui si prendono le decisioni da cui dipende la vita delle persone, e anche queste ultime hanno imparato a prestarvi molta più attenzione. Ma i dati, per essere significativi, devono essere aperti, trasparenti, e soprattutto "di qualità". Come ha…

Perché i bandi emanati durante la pandemia non sono pubblici?

Una semplice domanda, a volte, può mettere in crisi anche le istituzioni più solide. È una domanda legittima, alla quale il commissario nominato dal governo per l'emergenza, Domenico Arcuri, ha risposto celandosi dietro interpretazioni delle norme ormai superate dalla giurisprudenza. In generale, motivare il diniego di accesso agli atti attraverso cavilli buoni per la discussione tra giuristi non…

Non è un gran momento per la trasparenza in Italia

Negli ultimi tempi il principio della trasparenza sembra non essere tra le primissime priorità del governo. In particolare, questo è piuttosto evidente se si guarda alla gestione delle risorse relative all'emergenza da COVID-19. I bandi per l'emergenza Come ha fatto notare Openpolis, infatti, il commissario straordinario per il potenziamento delle infrastrutture ospedaliere, Domenico Arcuri, il…

Per alcuni studenti con disabilità la scuola non è ancora iniziata

Come ampiamente previsto, molti studenti con disabilità sono rimasti esclusi dall'inizio dell'anno scolastico. Ogni anno vari fattori concorrono a reiterare questa situazione discriminatoria: ritardi nell'assegnazione degli insegnanti di sostegno, assenza di servizi di trasporto e in generale una carenza di servizi di assistenza educativa e personale. Le associazioni si erano mosse per tempo per…

Il Tar di Brescia favorisce la lotta al gioco d’azzardo

“Lotto marzo” è un calembour che ha funzionato bene non solo per la giornata di protesta in favore dei diritti delle donne, ma anche per la lotta al gioco d'azzardo. Il Tar di Brescia ha infatti respinto il ricorso di vari soggetti contro il Comune di Bergamo, che a luglio dell'anno scorso aveva emanato un regolamento per limitare l'erogazione dei giochi in alcune fasce orarie. I ricorrenti…

La strada verso la trasparenza della Pa è ancora lunga

Quando si parla di trasparenza e corruzione, in Italia, si è sempre colti da una sensazione di imbarazzo, soprattutto se ci sono stranieri presenti. Anno dopo anno, e il 2015 non fa eccezione, la classifica di Transparency International ci condanna agli ultimi posti della classifica europea (il penultimo negli ultimi due anni) e ci accomuna a Stati come Senegal e Sud Africa a livello mondiale.…