sport

La passione per lo sport nasce in azienda

27-luglio-2018

Il 22 settembre si svolgerà a Milano la prima “CSAIn Companies Challenge”, un trofeo organizzato dall’ente fondato da Confindustria per avvicinare il mondo delle aziende e quello dello sport. Sei le discipline previste in questa edizione: staffetta 5 x 400 metri, basket 3 contro 3, corsa di 10 chilometri “Run&Fun”, beach volley, padel e calcio a 7. Una parte della manifestazione sarà riservata agli Olimpic kids games, i giochi propedeutici dedicati ai più piccoli. Alla fine delle competizioni, oltre alle premiazioni per le singole discipline, sarà assegnato il primo trofeo “CSAIn Companies Challenge”.

Per iscriversi, le aziende affiliate a CSAIn (Centri sportivi aziendali e industriali) possono registrarsi utilizzando il modulo scaricabile online, indicando i dati degli atleti partecipanti (tesserati CSAIn) e versando le quote relative (50 euro per azienda, 10 euro per ogni partecipante). Tutte le informazioni pratiche relative all’evento si possono trovare sul sito dedicato (http://www.csainlombardia-aziende.it), insieme ai contatti dei responsabili di sezione.

Avis Milano sarà presente alla manifestazione, che sposa pienamente l’idea di stili di vita sani che l’associazione da sempre porta avanti. «La collaborazione tra il mondo del volontariato e quello delle aziende è fondamentale per ottenere grandi risultati nella solidarietà – ha detto a ZeroNegativo Marco Vercesi, presidente di CSAIn Milano e vice presidente di CSAIn Lombardia –. Ognuno prende slancio dall’altro e, attraverso lo sport, si avvicinano le persone in un contesto positivo e costruttivo, creando un terreno che favorisce la socializzazione». «Quando i concetti di sport, salute e solidarietà si incontrano – ha dichiarato Pierangelo Colavito, presidente di Avis Legnano –, si concretizza un obiettivo centrale per un’associazione come Avis, che della promozione di stili di vita sani ha fatto una delle colonne su cui poggia la sua attività di sensibilizzazione alla donazione di sangue. Mi auguro che questa occasione sia il primo passo per costruire stretta collaborazione tra CSAIn e Avis».

CSAIn nasce nel 1954 a Roma, su iniziativa di Confindustria, è un ente affiliato al Coni (Comitato olimpico nazionale italiano) e al Cip (Comitato italiano paralimpico). È anche un ente di promozione sociale riconosciuto dal Ministero del lavoro e delle politiche sociali e dal Ministero dell’interno. Ha come scopo la promozione delle attività sportive, culturali, assistenziali e ricreative del tempo libero. CSAIn, oltre a essere associato di Federturismo Confindustria, è parte integrante di Efcs (European Federation for Company Sport) e socio fondatore di Wfcs (World Federation for Company Sport), istituzioni internazionali che si occupano esclusivamente di sport aziendale. CSAIn è apartitico e non confessionale, non ha fini di lucro ed è presente sull’intero territorio nazionale con un’organizzazione capillare.

È un’idea di sport sana quella promossa da CSAIn, che l’ente descrive così: «Lo sport è un bene prezioso, è educazione alla salute e influisce positivamente sulla qualità della vita. Lo sport per tutti è un elemento di unione e di aggregazione, si fonda sul rispetto e sulla partecipazione, non mira al risultato ad ogni costo ma ad una sana competizione. Lo sport per tutti è a misura di persona e tiene conto delle diversità e delle possibilità di ognuno». L’attenzione di CSAIn non si esaurisce allo sport, ma abbraccia un’idea più ampia di benessere, incentrata sull’idea di cultura: «La cultura è la vita dell’uomo – si legge sul sito della CSAIn Companies Challenge –, la sua anima, la sua creatività, la sua socialità».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *