Previous Page  5 18 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 5 18 Next Page
Page Background

5

un’attività di raccolta capace di sod-

disfare le richieste dell’intero territo-

rio del Legnanese per arrivare fino a

Milano grazie alle 16.251 donazio-

ni del 2016. Ma più che nei numeri,

Avis Legnano è forte per la propria

identità: un afflato unitario che ruo-

ta attorno ai concetti di solidarie-

tà, trasparenza e volontariato e che

muove tutta l’attività».

Per chi è cresciuto facendo il volon-

tario tra la Croce Rossa, l’Admo e

l’Aido il volontariato è un concetto

importante. Una definizione? «Dif-

ficile riuscire a condensare in po-

che parole quello che è un modo di

vedere le cose, di affrontare la no-

stra quotidianità. Semplificando,

anche in modo estremo, il volonta-

riato potrebbe essere il banale “dar-

si da fare per gli altri”. Ma non è

una caratteristica che si acquisisce:

è un qualcosa che si ha già dentro di

sé: occorre individuare l’ambito do-

ve potersi concentrare e trasmette-

re la propria energia. I volontari in

Avis sono il cuore dell’associazione:

non ci sarebbe Avis se non ci fosse-

ro ogni giorno le moltissime perso-

ne che donano il sangue».

L’attività dell’associazione va anche

oltre la raccolta di sangue. «Cer-

chiamo di trasmettere una cultura

della solidarietà attraverso la testi-

monianza diretta. Cerchiamo di cre-

are le basi per una società migliore.

Quanti si sono adoperati nella no-

stra lunga storia per Avis avevano

come obiettivo quello di trasmette-

re la cultura della gratuità e dell’aiu-

to reciproco. E lo hanno fatto met-

tendo loro stessi in gioco in prima

persona con l’obiettivo di mante-

nere Avis Legnano una realtà pro-

fondamente viva, capace di essere

espressione di un territorio che in

fatto di generosità non si è mai tira-

to indietro. Proseguiremo con tutte

le attività in corso per diffondere il

“gene dell’avisino”. Insisteremo con

a s s o c i a z i o n e

a tu per tu con avis | marzo 2017