Previous Page  7 18 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 7 18 Next Page
Page Background

7

in modo corretto:

donazione e cibo

di Maurizio Macchi

Direttore sanitari Avis Legnano

L

a corretta alimentazione è

fondamentale per tutti. Ali-

mentarsi in modo sano è

premessa indispensabile per

il cosiddetto ben-essere. Alimenta-

zione e salute sono legate in modo

stretto: come testimoniato da mol-

ti studi scientifici, chi mangia be-

ne ha rischi di malattia, morbilità e

mortalità più bassi di chi ha un’a-

limentazione squilibrata. E se una

corretta alimentazione è importan-

te per tutti lo è in modo particolare

per i donatori di sangue.

Quali sono gli elementi fondamen-

tali dell’alimentazione del donato-

re?

Sicuramente l’alimentazione del

donatore segue le caratteristiche

generali di sana alimentazione, ov-

vero chi dona il sangue deve segui-

re una dieta bilanciata, controllata

nella quantità, varia, con riduzione

dei grassi, ricca in frutta e verdura.

Frutta e verdura andrebbero con-

sumate nella misura di 5 porzioni

al giorno: due di verdura (a pran-

zo e cena) e tre frutti (meglio se

differenti). Per quanto riguarda le

fonti proteiche occorre consumare

carne, pesce, uova, formaggi, salu-

mi e legumi. Tra le carni meglio op-

tare per i tagli magri cercando di

non eccedere con la carne rossa. Il

pesce andrebbe consumato almeno

tre-quattro volte la settimana, gra-

zie al suo contenuto di grassi po-

linsaturi con effetto benefico sul

sistema cardiocircolatorio. Anche

salumi e formaggi possono essere

consumati con grande attenzione

alle porzioni, essendo alimenti ric-

chi in grassi andrebbero consumati

circa due volte la settimana in mo-

dica quantità.

Oltre a seguire le linee guida di sa-

na alimentazione la dieta del do-

natore dovrebbe avere altre carat-

teristiche: ricca di ferro, povera di

grassi e con abbondanza di liquidi.

Queste tre caratteristiche sono im-

a s s o c i a z i o n e

a tu per tu con avis | marzo 2017